Recensione su Repubblica di Piero Violante

Lo ammirava Pitrè perché Ricordi aveva per primo pubblicato una raccolta di canti siciliani “Eco della Sicilia” (1882).
Lo ammirava Massenette per la squisitezza delle sue melodie.
Francesco Paolo Frontini, nato a Catania nel 1860 (morirà nel 1939), fu autore d’opere, e “Malìa”, su testo di Capuana, il suo successo. Autore verista, fautore del bel canto, giudicò “confusionista” la musica moderna.
Cercava riparo nelle melodie popolari o in quelle che scriveva numerosissime. Romanze per piano che restituiscono il suono di un’epoca.
Giuseppe Senfett, giovane pianista, ha scelto dodici di queste romanze tratte da un album pubblicato tra il 1906 e il 1908, “Album De Morceaux favoris” e le esegue con gusto e con il giusto “trasporto” retorico in “Chanson Sicilienne”.